Portae

Si tratta di una corposa serie di scatti realizzati durante diversi viaggi in Italia e all'estero, nei quali gli unici soggetti ritratti sono le facciate di porte e portoni. Ingressi di edifici, di case private vissute o abbandonate; porte consunte, vandalizzate, eleganti, modeste, colorate. Nessuna di queste è aperta. Sono tutte serrate, con lucchetti, catene e chiavistelli, a sottolineare l'esigenza di un passaggio.

La grandezza della fotografia, qui, consiste nella sua funzione di ponte e non di fine in sé: la necessità è quella di indagare l'invisibile attraverso il visibile: la porta diventa il simbolo di un attraversamento dell'occhio e della mente alla scoperta di un altrove sconosciuto, o soltanto immaginato, perciò impossibile da cogliere al primo sguardo.

L'ispirazione proviene dalla pittura: il taglio frontale dell'inquadratura trasforma le fotografie in quadri; i colori puri e vivaci degli scatti, accompagnati da una luce intensa, rimandano alle Avanguardie di inizio '900. (Contenuti a cura di Angelica Falcone)

 

TORNA SU - UP

raofrancesca@live.it

All image © Francesca Rao © All Rights Reserved  - "non so dove stia andando la fotografia, mi interessa solo il suo spirito"